L’allargamento della rete e i progetti ads la strada intrapresa dal progetto asl2

L’allargamento della rete e i progetti ads la strada intrapresa dal progetto asl2

Siamo partiti con la coscienza che, un indicatore di risultato del progetto sarà quante realtà non del mondo della disabilità vi aderiranno.

Per il progetto ads,ma in generale per qualsiasi progetto sociale che parta dal mondo della disabilità è centrale che non rimanga chiuso tra gli enti promotori ma possa far breccia con le altre realtà concretizzando la trasversalità dei temi,in questo caso la tutela degli incapaci,che tocca come beneficiari,alla luce della convenzione Onu art 1 comma 2 ,un mondo che va ben aldilà della c.d. disabilità e come attori tutti quei cittadini che vogliono essere attivi per promuovere il bene comune e la coesione sociale nei territori.

Per questo abbiamo individuato nei coordinamenti territoriali dell’associazionismo e della cooperazione la naturale sponda per l’allargamento della rete .

Sottoscrivere quindi protocolli di collaborazione con le reti territoriali vuol dire poter contaminare un mondo che può attivare,con una buona informazione,energie nuove e all’apparenza distanti .

Un coordinamento che parta dal socioassistenziale ma che si sia aperto al culturale è garanzia di capillarità per l’informazione sull’ads e sul suo ruolo, in quella logica di coesione sociale sui territori che partendo magari dal socioassitenziale, incontra la musica,la fotografia,l’educazione,la memoria e perché no la buona cucina.

Un tentativo di far penetrare un ‘idea,un bisogno nel tessuto vivo dei nostri territori in quelle reti relazionali che hanno sempre permesso al nostro Paese,primo o poi di ritornare a quella solidarietà,a quel Welfare di comunità indicato dai Padri Costituenti e maledettamente attuale .

Che c’azzecca l’ads con la fotografia,la cucina,la bicicletta,la musica la polisportiva ?

C’azzecca,c’azzecca perché trasforma interessi individuali in interessi collettivi , infatti la fotografia,la cucina e la bicicletta,condite con un pizzico di solidarietà ,oltre a cambiar gusto si apre a nuovi orizzonti…anche perchè

“Il problema degli altri è uguale al mio. Sortirne tutti insieme è la Politica. Sortirne da soli è l’avarizia”:Don Milani

Iscrizione Newsletter